PIMPA RIDE TEAM





Dall’incontro fortuito tra un pisano e un marinese nasce nel lontano 2014 il Pimpa Ride Team, un gruppo di persone (almeno in parte) con un’unica passione……..le donne!!….e perchè no anche la MTB. Se ti senti Pimpa dentro ma sopratutto hai scarse doti tecniche contattaci! Avrai l’esclusivo accesso alla nostra chat whatsapp pieno di spam, materiale softcore e umorismo da bottega. Join us!

Statuto



The Crew

MONTY Potente e visionario come un quadro futurista. Proiettato verso il futuro (e spesso nei cespugli) Monty solca dal 2007 i monti pisani facendosi portavoce e tutore di un dolce stil novo della mtb, intesa come avventura e scoperta. Nel 2014 ha fondato il Blog di Montepisano (evolutosi in montepisano.eu); nello stesso anno ha visto la luce il Pimpa Ride Team.






ALE Johnny il bello dei monti pisani. Un vero e proprio aggregatore sociale che ha permesso nel giro di pochi mesi di far espandere il Pimpa a dismisura. Un giusto mix di gamba, tecnica e rozzate. Inarrivabile nel riempire la chat di zozzerie. La leggenda vuole che sia stato partorito sulle Rocce e che abbia una figlia di nome Bagonchio!






GHELA Aka Il Mullah, l’integralista dei monti. Bianco o nero, non ci sono vie di mezzo. Di aspetto filiforme, sprigiona una inaspettata potenza in salita e destrezza nella discesa. Di animo gentile, ama il monte (ahimè solo quello) a 360°, passando dal trekking al trailbuilding. Castelpasserino e Corano sono il suo credo. A seguito dei fatti del Morandi è stato espulso dal gruppo; vive come dissidente politico nello stato libero di Chapeeno.





FLAVIUS Amministratore delegato del Pimpa. Indubbiamente il più social del gruppo nonchè uno dei primi affiliati. Nonostante viva in Toscana da sempre, ostenta con orgoglio il suo dialetto maccheronico. Una lama in discesa, una fava in salita. Perennemente fatto di Polase, cerca con l’inganno di traviarci su furgoni e seggiovie. Dal 2015 ha sviluppato un ossessione per il giallo e il nero, a nulla sono valsi i farmaci e l’ipnosi. 





MAU Una delle colonne portanti del Pimpa. Una certezza su cui poter contare nei momenti di naja. Di mole imponente e di acuto intelletto, sovente si rivela un gigante dai piedi di argilla (spesso è stato necessario rianimarlo dopo i 900+). Dal 2015 si è trasferito a Bologna ma questo ha solo rafforzato il nostro legame regalandoci trasferte inedite (l’Italia in miniatura).






ANTO il Charles Bronson del Pimpa. Un pazzo furioso, sopratutto in discesa. Memorabili le sue prime uscite estive con muta, casco Shoei e zaino Erasmus. Un quarto di bue che, a suon di legnate in terra, negli anni si è un pò ammorbidito; fortunamente l’odio per gli immigrati e i froci è rimasto intatto. Si è ritirato nel 2017 per problemi fisici (nonchè mentali).






MATTIA il PRO. Uno strano intruglio di satanismo, nerdaggine e amore per i dolci. Questo è Mattia. Punta di diamante del team, probabilmente quello che più ne incarna lo spirito. Dal 2016 collabora con la rubrica Raida Come Caghi surclassando, con milioni di visualizzazioni, Jack Bisi. Dal 2015 fortunatamente vive a Bologna dove attenta la vita altrui in sella alla sua scattofisso. Guida una Lancia Y arancio-Lapo.





FAMI il pusher. Recentemente rientrato nel gruppo dopo un lungo periodio in comunità, Miche è un uomo nuovo: basta lavori sottopagati e umilianti, basta con l’università di baroni…..solo alcool, droga e mtb. Spirito libero e controcorrente, nel 2016 ha pubblicato per Einaudi “Aprire le porte della percezione in mtb”, rivisitazione in chiave enduro del saggio di Aldous Huxley. Odia Dio.





EMA Il  GGG (grande gigante gentile). A tutti gli effetti l’unico endurista puro del gruppo; incapace di essere volgare, da sempre spalleggia in segreto il Partito dei Furgoni assieme al Flavius.  A seguito di un rapporto non potretto con quest’ultimo, anch’egli dal 2015 veste escusivamente di giallo e nero; tutto ciò genera degli esilaranti equivoci durante le nostre uscite. La discesa… il suo habitat naturale, i messaggi vocali whatsap il suo tallone di Achille.





ROB The PROfessionist. Stanco di una vita di successi e gratificazioni, Rob è entrato a fare parte del Team nel 2017. Quale miglior travestimento per dare sfogo al suo lato oscuro?! Sopravvisuto al Battesimo dell’Alpha, sotto l’ala protettrice di Flavius, sta crescendo a vista d’occhio (anche di altezza!). Nonostante le Hogan, è uno di cui ci si può fidare.






LUCA Mr.Orange. New entry di fine 2017, Luca si è integrato nel gruppo con una velocità disarmante. Il classico bravo ragazzo, dalla faccia pulita, padre di famiglia, simpatico e alla mano…..che sicuramente ha qualcosa di torbido da nascondere (pedopornografia? piromania? tessera del PD??!!). Con Ale come mentore, non poteva che avere uno spiccato gusto per gli abbinamenti ed una estrema versatilità nell’affrontare il sentiero. La fazione dei pedalatori ha un nuovo sostenitore! oh yeah!




DANY RALLON Il terrore di San Macario. Dal 2016 non si hanno più sue notizie. Fatale fu la direttissima per Campo Croce. Dotato di un’eccezionale competenza tecnica è stato un gran velocista e un mediocre pedalatore. Di braccino corto, timoroso di Dio e spesso abbigliato color cachi, ha sempre ostentato il suo essere locchese.











Post più popolari